Crea sito

Alluce Valgo

L’alluce Valgo ( o malformazione del ditone del piede ) è una patologia che colpisce l’articolazione dell’alluce. Spesso colpisce i piedi femminili. Le cause più comuni sono legate all’ utilizzo di scarpe strette e coi tacchi. Un fattore più raro è invece la gotta.

La patologia è caratterizzata da uno sviluppo lento. All’ inizio si intravede una piccola escrescenza alla base dell’alluce, accompagnata da una leggera incurvatura verso l’interno. Cominciano i primi fastidi. L’escrescenza cresce di dimensioni e l’incurvatura diventa più accentuata tanto da provocare l’accavallamento con le dita vicine. Il fastidio si trasforma in vero e proprio dolore. La pelle in quella zona vede l’insorgenza di calli e di borse sierose di solito infiammate. L’arco del piede diventa più piatto.

Quando la patologia è di modesta o media entità sono sufficienti degli interventi conservativi, per dare stabilità alle dita vicine all’alluce, allineandole in maniera corretta. Se invece la patologia è di grave entità, l’intervento chirurgico diventa necessario ma non sempre risolve il problema..

L’alluce raggiunge la massima tensione all’altezza dell’articolazione interfalangea, con relativa protrusione delle altre dita che causa dolorosi calli. La punta del dito viene sospinta verso il basso diventando anch’essa soggetta alla formazione di calli.. Un forte dolore accompagna regolarmente la camminata.

L’alluce valgo in fase iniziale

Quando ormai l’alluce è già sporgente, possiamo porre rimedio solamente con Footmate Valgus, indossandolo dai 3 ai 6 mesi. Da analisi cliniche risulta che dopo tale periodo l’osso torna nella sua poosizione originaria ristabilendo il giusto equilibrio.

VUOI RISOLVERE IL PROBLEMA?

CLICCA QUI

Fase di deformazione avanzata dell’alluce

Anche nei casi d’incrocio delle dita e dell’aderenza stretta delle dita, Footmate Valgus ricostruisce la posizione corretta dell’alluce. Footmate Valgus prevede il progredire della malattia e non fa sviluppare alcun tipo di complicazione: l’infiammazione dell’articolazione e l’apparizione dei calli provvisori è scongiurata. I carichi durante la marcia vengono correttamente distribuiti sul piede – spariscono i dolori non solo alle dita, ma anche ai piedi, i piedi diventano meno stanchi. Riuscirete di nuovo a portare le scarpe di ogni tipo senza alcun problema.

VUOI RISOLVERE IL PROBLEMA?

CLICCA QUI

 

Cos’è l’alluce valgo?

L’alluce valgo è una deformazione del primo dito del piede, che appare deviato lateralmente verso le altre dita, con contemporanea sporgenza mediale del primo osso metatarsale. Questa deformità ossea è di solito associata ad un’infiammazione costante o recidivante della borsa mucosa che si trova alla base dell’impianto dell’alluce stesso. Alluce valgoIl sintomo principale dell’alluce valgo consiste nella presenza di dolore, che riflette un cambiamento nell’anatomia del piede. La deviazione laterale dell’alluce, a livello dell’attaccatura del dito (cioè della prima testa metatarsale) evidenzia la formazione della cosiddetta “cipolla“, una protuberanza che indica un’infiammazione molto dolorosa (borsite), che tende a peggiorare con lo sfregamento della scarpa. Se l’alluce valgo viene trascurato, tende progressivamente a peggiorare: il disturbo inizia con l’alluce rivolto verso il secondo dito, fino a determinare cambiamenti nell’allineamento effettivo delle ossa del piede. Per questi motivi è meglio consultare un medico in grado di valutare lo stato del piede e raccomandare trattamenti adeguati allo specifico caso.

 

Sintomi

Sintomi

Il quadro clinico è rappresentato principalmente da una deformazione della prima articolazione metatarso-falangea, che si presenta dolente e gonfia. In alcuni casi, alle alterazioni a carico dell’articolazione dolente, si può associare una limitazione funzionale, che compromette la dinamica del piede. A livello della protuberanza ossea sul bordo esterno del piede, la cute presenta arrossamento o ipercheratosi (ispessimento dello strato epiteliale della cute). Questi sintomi possono interessare anche le dita vicine (come quando l’alluce risulta sovrapposto al secondo dito del piede). Molte persone non avvertono sintomi nelle fasi iniziali del disturbo; questi divengono spesso evidenti quando il disturbo tende progressivamente a peggiorare, specie se si indossano alcuni tipi di calzature che non si adattano correttamente al piede (scarpe con la punta stretta e/o con il tacco alto).
Quando i sintomi dell’alluce valgo compaiono, possono includere:

  • Dolore nella zona interessata, anche a riposo;
  • Arrossamento, intorpidimento e gonfiore;
  • Ispessimento della pelle, che appare dura e callosa;
  • Modifiche alla forma complessiva del piede;
  • Difficoltà a camminare (a causa del dolore).